, ,

Ecco perché non dovremmo mai lavare i piatti a mano (prima di metterli in lavastoviglie)

loading...

Siete abituati a lavare i piatti a mano prima di metterli in lavastoviglie? Purtroppo si tratta di un grandespreco di acqua e di energia, dato che se vogliamo utilizzare la lavastoviglie dovremmo fare in modo che sia l’elettrodomestico a svolgere l’intero compito della pulizia dei piatti.

Lavare i piatti a mano prima di infilarli in lavastoviglie non vi sembra un controsenso? Molte persone quando risciacquano i piatti a mano usano acqua fredda o tiepida (sprecandone parecchia), a temperature basse che non permettono l’eliminazione dei batteri.

Chi usa il detersivo in questa fase farebbe bene a completare direttamente il lavaggio a mano dei piatti e chi non lo utilizza ma li risciacqua soltanto starebbe solo sprecando acqua. Secondo Consumer Reports lavare i piatti a mano prima di caricarli in lavastoviglie è dannoso per l’ambiente perché è uno spreco di risorse idriche.

Inoltre, da parte di chi lo fa, si tratta di un doppio lavoro inutile. Se pensate che non riuscirete ad ottenere una pulizia completa in lavastoviglie per quanto riguarda alcuni strumenti da cucina – come teglie molto sporche – piuttosto lasciatele in ammollo per un po’ così potrete completare facilmente il lavaggio a mano.

Da tempo è aperto il dibattito su quale tipo di lavaggio sia più economico ed ecologico per i piatti, con i classici schieramenti di chi preferisce lavare i piatti a mano e di chi invece non vorrebbe mai fare a meno della lavastoviglie.

Molto dipende dalla quantità dei piatti da lavare, dal tipo di detersivo utilizzato, dal fatto che la lavastoviglie abbia dei programmi ‘eco’ e nello stesso tempo efficaci e dall’intelligenza con cui si procede per il lavaggio dei piatti a mano.

Per sprecare meno acqua quando si lavano i piatti a mano il consiglio è di lasciarli tutti in ammollo in acqua calda e detersivo – se non nel lavello, anche a parte in un catino – di passarli con una spugna e di fare scorrere l’acqua nel lavello solo quando è il momento di risciacquarli. Non vanno sciacquati in ogni caso mai sotto acqua corrente.

Per chi usa la lavastoviglie, il suggerimento è di scegliere un ciclo di lavaggio ecologico o comunque un ciclo che sia efficace e faccia in modo che le stoviglie siano ben pulite senza la necessita di lavarle o risciacquarle a mano in precedenza. Se a tavola usate dei tovaglioli di carta, potrete riciclarli per una rimuovere rapidamente i residui dai piatti e dalle pentole prima di caricare la lavastoviglie. I residui di cibo più consistenti vanno gettati nel bidone dell’organico.

Infine, fate attenzione a tutti quegli oggetti che sarebbe meglio non lavare in lavastoviglie perché potrebbero rovinarsi, come gli oggetti in rame e le pentole e padelle in ferro.

Ancora convinti di lavare i piatti a mano prima di metterli in lavastoviglie?

Marta Albè – GreenMe

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Piplantri: il villaggio indiano dove quando nasce una bimba si pianta un frutteto

Scopri i migliori modi di sfruttare le bustine del tè riciclate