Quando ci sentiamo stressati, spesso ci rifugiamo in abitudini tutt’altro che positive quali fumo, alcol, consumo eccessivo di farmaci… questo ed altro pur di riuscire a liberarci del senso di disagio che ci tormenta.

Eppure, se in queste circostanze di stress riuscissimo a volgere uno sguardo più attento alla causa del disagio, ci renderemmo agevolmente conto che alla base di tutto c’è una paura spesso priva di fondamento (in genere la paura di non essere all’altezza) e che riuscendo ad esaminarla e a portarla alla luce abbiamo l’opportunità e la capacità di dissolverla, di farla svanire.

Prendiamo ad esempio il disagio che molte persone provano all’idea di parlare in pubblico. Lo stress emerge in particolare per coloro che non sono affatto abituati a prendere la parola di fronte a una platea o a un gruppo di persone.

Parlare in pubblico quando non si è abituati a farlo è durissimo. Si ha paura di risultare stupidi, di sbagliare, di essere derisi.

Allora cerchiamo di evitare quanto più possibile di ritrovarci in situazioni in cui dobbiamo prendere la parola in pubblico, perché ci sentiamo a disagio.

Ma se riuscissimo invece ad osservare attentamente e in maniera oggettiva la paura che ci causa questo disagio, ci renderemmo conto che in fondo parlare di fronte a un gruppo di persone non è poi la fine del mondo.

Perché non provare ad affrontare gradualmente la sensazione di disagio piuttosto che fuggirla a gambe levate?

Perché non provare a “esercitarci” prendendo ad esempio la parola di fronte a un gruppo di conoscenti quando ci troviamo in circostanze informali e più rilassate?

Provando ed esponendoci al disagio in piccole dosi diventiamo più forti, le paure che ci causavano così tanto stress lentamente si dissolvono e iniziamo ad assumere più fiducia e confidenza con ciò che prima ci spaventava.

Il disagio non è così male, semplicemente non ci siamo abituati.

E facciamo di tutto per evitarlo, anche a costo di non essere in grado di godere in pieno delle meravigliose opportunità che l’esistenza può regalarci.

Ma quando riusciamo ad affrontarlo, seppur gradualmente e a piccole dosi, è qui che avviene il cambiamento, è qui che cresciamo. È qui che riusciamo ad acquisire la capacità di gestire il disagio e dominarlo.

La via migliore per dominare il disagio è farlo rimanendo a proprio agio.

Ciò può risultare contraddittorio, ma non lo è.

Se hai paura del disagio e provi a sconfiggerlo in modo drastico e repentino, con tutta probabilità rinuncerai ben presto perché non sarai in grado di sorreggerne il peso.

Tornerai nella piena zona di comfort e continuerai a rifuggire il disagio.

Il segreto, allora, è affrontare il disagio a piccole dosi.

Ecco alcune semplici idee per riuscirci:

Inizia con un piccolo passo.

Riprendiamo l’esempio della paura di parlare in pubblico: prova ad iniziare prendendo la parola di fronte a un ristretto gruppo di amici o familiari.

Spingiti al di fuori della tua zona di comfort, soltanto un poco. 

Osserva il disagio. 

Cerca di assumere consapevolezza di come reagisci, delle emozioni che provi, di come risponde il tuo fisico e di quali pensieri attraversano la tua mente.

Sorridi.

Forse è un consiglio banale, ma spesso in grado di rivelarsi estremamente efficace.

Se sei in grado di sorridere mentre ti trovi in una condizione di disagio, allora sarai certamente capace, con il tempo e la pratica, di gestire il tuo disagio anche nelle condizioni più difficili e sfidanti.Prova a mettere in pratica questi piccoli suggerimenti ogni giorno, con semplicità e costanza allo stesso tempo.

Potrà sembranti difficile, soprattutto all’inizio, ma ben presto ti renderai conto che la tua zona di comfort si sta gradualmente espandendo e che le tue sensazioni di disagio non sono poi così complesse da gestire.

Ti renderai conto ben presto che sarai in grado di espandere la tua zona di comfort fino a ricomprendervi il disagio.

Non avrai più motivo di evitare le situazioni da cui prima fuggivi a gambe levate, un nuovo mondo di opportunità e avventure si schiuderà davanti a te e il disagio sarà allora la chiave magica con cui potrai aprire infinite porte sul tuo futuro.

via ViviZen