L’inquinamento ambientale è uno dei problemi che sta mettendo a rischio la sopravvivenza della nostra specie a lungo termine. È di solito causato da effetti collaterali delle pratiche umane come la produzione di energia o la produzione di massa che avviene nelle fabbriche; ci sono anche casi di menefreghismo “individuale” che vedono persone gettare rifiuti “senza pensarci”, abbandonando alla strada plastica, carta o altri materiali di scarto.

Anche laddove però si sia compreso il problema e si voglia essere rispettosi dell’ambiente, bisogna stare attenti ad alcune abitudini che ci sono entrate nel DNA ma che rischiano di vanificare ogni sforzo.

Regalare rose a San Valentino

immagine: Maxpixel

Regalarle è sbagliato! Siamo in febbraio e a meno che il clima del vostro paese non consenta la coltivazione di questo fiore, tutte quelle che acquisterete saranno importate. Se vengono dall’Africa viaggiano con l’aereo, se vengono all’Olanda sono coltivate in serra. Durante il viaggio devono mantenersi fresche e per questo vengono impiegati mezzi di refrigerazione. Tutto ciò incide enormemente sulla produzione di CO2: pensate che solo negli U.S.A. il giorno di San Valentino la produzione di anidride carbonica aumenta fino ad arrivare a 9000 tonnellate.

Esagerare con il riso

immagine: Pixabay

Sbagliato! Le risaie producono grandi quantità di anidride carbonica attraverso la formazione di bolle di metano, inoltre in alcune zone vengono affogate di fertilizzanti per aumentare la produzione a dismisura. La produzione del riso comporta perciò, già solo nelle sue piantagioni, un fattore notevole di inquinamento. Quindi non esagerate.

Utilizzare pannolini lavabili

Sbagliato! Sembra infatti che i pannolini lavabili abbiano lo stesso apporto inquinante di quelli usa e getta. Anzi, in alcuni casi sembra essere maggiore per via dei prodotti chimici utilizzati durante i lavaggi e le loro alte temperature per sterilizzare i pannolini. Sconsigliati.

Bollire l’acqua in pentola

Eh già, contro ogni previsione non bisognerebbe utilizzare una pentola ma un bollitore elettrico per via della bassa dispersione di calore che i migliori tra questi elettrodomestici possiedono. Sembra infatti che solo il 10% del calore venga disperso da un bollitore elettrico, cosa che non accade con le pentole.

Messaggiare in continuazione

immagine: Maxpixel

È impalpabile ma inviare costantemente messaggi con il cellulare contribuisce all’inquinamento globale. Ogni messaggio, mail o persino una ricerca su internet genera un quantitativo di grammi di anidride carbonica che di per sé non è pericoloso. Il problema sorge quando milioni di messaggi partono contemporaneamente. Riducete dunque l’uso del cellulare.

Lavare i piatti a mano

immagine: Pixabay

Anche questo sembra molto strano ma l’Università di Bonn ha dimostrato che per lavare i piatti di una cena per 12 persone servono più di 100 litri d’acqua, contro i circa 15 litri di un carico della lavastoviglie. Mi raccomando non sciacquate a mano i piatti prima di metterli nella lavastoviglie ma passatevi una spazzola morbida per eliminare le incrostazioni.

via Curioctopus