Ogni relazione d’amore ha i suoi aspetti unici, le sue intime abitudini, i suoi equilibri. Ma a ben guardare un rapporto di lunga durata attraversa fasi che sono comuni un po’ a tutte le storie. Riuscire ad affrontarle rimanendo uniti e felici è difficile perché anche se pensiamo (o speriamo) che le cose rimarranno sempre come sono, ogni giorno può invece portare nelle nostre vite una nuova sfida, un ostacolo improvviso, una realizzazione a cui non saremmo mai voluti arrivare.
Queste dieci “leggi” dell’amore sono quelle a cui non ci si può sottrarre.

via Curioctopus

1. La fiducia è qualcosa di estremamente fragile

immagine: pixabay.com

Fragile non significa irraggiungibile: una relazione può certamente essere basata su di una fiducia reciproca totale ma bisogna sempre ricordare che, come diceva lo psicologo e filosofo Paul Watzlawick, una reazione è irreversibile: possiamo smentire una cosa appena detta (o fatta), ma ciò che l’altro ha provato nel sentirla non può tornare indietro, è irreversibile…

2. A volte capita di annoiarsi insieme

immagine: Storyblocks

Riuscire a passare una vita insieme senza mai annoiarsi o avere bisogno di una pausa dalla presenza dell’altro è veramente difficile. Questo non significa che non ci sia più sentimento, è solo necessario ampliare i propri interessi per coltivare una crescita personale che sicuramente può farvi riavvicinare al partner.

3. Non si potrà stare sempre dalla stessa parte

immagine: pixabay.com

Anche se si è sempre riusciti a prendere decisioni all’unanimità, il momento in cui ci si scontra su qualcosa di importante può sempre arrivare: prendetelo come uno spunto di riflessione, anziché come un problema insormontabile.

4. Il matrimonio e i figli rappresentano una sfida continua

immagine: pixabay.com

Molte persone fanno l’errore di pensare che un matrimonio può fortificare un rapporto incrinato o che l’arrivo di un figlio possa appianare le distanze emotive di una coppia. La verità è che la vita coniugale e quella da genitore sono dei test continui: si può imparare solo strada facendo ma non si dovrebbe partire da essi per risolvere problemi preesistenti.

5. L’attrazione fisica non sarà sempre la stessa

immagine: Storyblocks

Come spiega bene questo articolo, le farfalle nello stomaco a un certo punto spariscono e l’attrazione verso il partner non sarà costantemente alta come nei primi periodi. Questo però non è un male: si smette di sentirsi sulle montagne russe per avere la sensazione di essere finalmente a casa! Insomma, i ritmi dell’amore cambiano, ma questo può essere un modo per scoprire un modo nuovo di entrare in contatto con l’altro.

6. A volte ci si sente soli

immagine: pixabay.com

Capita, soprattutto quando la nostra vita sembra non avere uno scopo preciso. Ma chiedetevi se il sentimento di solitudine è dovuto a un’insoddisfazione amorosa o personale.

7. Capita di fare pensieri “strani”

immagine: pixabay.com

Avrei potuto essere più felice con un’altra persona? Che succederebbe se decidessi di prendermi una pausa? Avere di questi pensieri può capitare anche nelle coppie più felici, ma non è detto che siano dei veri campanelli di allarme; a volte, semplicemente, vaghiamo con la mente e arriviamo a chiederci cose strane senza che rappresentino un desiderio. Se lo fossero, probabilmente nel profondo di noi stessi lo sapremmo già…

8. La connessione va e viene

immagine: pixabay.com

Cosa vuol dire? Semplicemente che in una relazione di lunga durata ci sono periodi in cui se sente che tutto il nostro essere è collegato all’altra persona e poi ci sono periodi in cui si ha la sensazione di essersi allontanati; questo è del tutto normale: fermatevi a riflettere sulla quantità di impegni quotidiani che portate a termine, spesso si tratta solo di stanchezza.

9. Ferirsi a vicenda… Capita.

immagine: pixabay.com

Nessuno può ferirci di più della persona che amiamo perché la considerazione che abbiamo di essa è enorme; questo significa anche che in un litigio, una parola detta male, pronunciata sull’onda della rabbia, può ferire più che mai: bisogna fare di tutto per evitare di cadere in questo errore ma quando capita bisogna accettarlo e imparare a risolvere i problemi all’origine della loro comparsa, non quando potrebbe essere troppo tardi.

10. L’amore non sopravvive da sé, come per magia

immagine: Freepik/@jcomp

Avete notato come tutte le fiabe classiche mostrino lo sbocciare di un amore e finiscano con un ‘e vissero felici e contenti’ senza però mostrare nulla di ciò che avviene dopo l’innamoramento? Ecco, questo è anche quello che fanno tante persone nella vita reale. L’amore non è qualcosa che si coltiva da sé, ma un fiore delicato che richiede di tante attenzioni, specifiche per ogni stagione e di cui a prendersene cura siano in due!